Detrazione fiscali: Spese sanitarie

 
arielkai
8 gennaio 2008
Commenta



Ecco alcune novità introdotte dalla nuova Finanziaria per quanto riguarda le detrazioni fiscali per spese mediche ed in particolari l’acquisto di medicinali in farmacia.

Tessera sanitaria e scontrino ‘parlante’ le principali novità che hanno fatto capolino in faramacia con l’ingresso del nuovo anno. Si stima che una persona su cinque si sta presentando al bancone senza la tessera sanitaria, arrivata nelle case degli italiani due anni fa ma mai utilizzata in molte regioni se non per i viaggi all’estero. La tessera permette di certificare con uno scontrino fiscale ‘parlante’ (con il nome del farmaco acquistato e l’indicazione del codice fiscale del destinatario) che si tratta di un medicinale per uso proprio.

Dal primo gennaio è obbligatorio presentarsi in farmacia con la tessera sanitaria per detrarre dalla dichiarazione dei redditi le spese sostenute per l’acquisto di medicinali. Dal 31 luglio dello scorso anno per detrarre la spesa era già necessario indicare sullo scontrino, anche a penna, il codice. Ma, ha spiegato il presidente della Federfarma Giorgio Siri, “molti o non conoscono la norma e quindi si presentano senza tessera”, oppure, ”come molti fra coloro che hanno due cognomi – ha aggiunto Siri – non la posseggono proprio o la hanno persa”.

Per altro, il 50% di chi si presenta in farmacia, acquista medicinali per conto di altri: per i proprio familiari o, nel caso delle bandanti, per gli anziani, che rappresentano la categoria che consuma più farmaci in assoluto, o per i non autosufficienti. Cosa fare allora se non si è in possesso della tessera o se ci si presenta per conto di altri con la necessità di acquistare un farmaco? “Le casse permettono di digitare il codice fiscale dell’assistito ma – osserva Siri – ovviamente bisogna fare attenzione che i dati a disposizione siano corretti, senza considerare il rischio di allungamento dei tempi per questo aggravio burocratico. Per assicurare un servizio più veloce e più preciso – concluse Siri – Federfarma ha invitato nei giorni scorsi i cittadini a portare sempre con sè, quando si recano in farmacia, la tessera sanitaria del destinatario dei medicinali, in modo da consentire al farmacista di emettere rapidamente lo scontrino completo di tutti i dati necessari ai fini fiscali”.

Per coloro i quali non avessero ancora ricevuto la tessera sanitaria, ovvero l’avessero smarrita, è possibile contattare il numero verde 800030070 istituito proprio per questo scopo dall’Agenzia delle entrate.

Categorie: Detrazioni
Articoli Correlati
Siamo spiacenti ma al momento non esistono articoli correlati per Detrazione fiscali: Spese sanitarie.