Società semplificata, arrivano i primi chiarimenti

 
roberto
27 febbraio 2012
Commenta

accounting Società semplificata, arrivano i primi chiarimentiLa società semplificata a responsabilità limitata comincia lentamente a farsi viva, con i primi importanti chiarimenti in merito alla costituzione e al funzionamento di questa importante possibilità giuridica concessa ai giovani imprenditori che desiderino avviare la propria attività professionale organizzata attraverso la forma di una società di capitali.

Sancita la possibilità di evitare sovrapposizioni patrimoniali con la srl “ordinaria” (il capitale sociale della ssrl potrà effettivamente essere pari a un solo euro, ma non potrà superare i 10 mila euro), arrivano significative evidenziazioni sulla sua costituzione, che si prevede con modalità semplici, certe con minori costi rispetto a quanto avviene tutt’oggi con la società a responsabilità limitata o con le altre forme di società di capitali.

Come precisato da Simona Vicari, relatrice del provvedimento presentato in Commissione Industria al Senato, infatti, non sarà più previsto il ricorso a una scrittura privata, come inizialmente auspicato, ma la redazione da parte dei soci di un atto costitutivo su modello fornito dai ministeri della Giustizia e dell’Economia e dello Sviluppo. L’atto costitutivo sarà formalizzato alla presenza del notaio, ma senza alcun onere notarile e – pertanto – a costi praticamente annullati per i giovani.

Una volta costituita, la società sarà iscritta nel registro delle imprese con esenzione dei diritti di bollo e di segreteria. Infine, previsto anche che il 25% degli utili della società, qualora ve ne fossero, ogni anno siano trasferiti nel capitale sociale. Una volta raggiunta la cifra di 10 mila euro, la società potrà essere trasformata da semplice a ordinaria.

Vi ricordiamo che tutti i dati contemplati nel presente articolo sono suscettibili di potenziali variazioni nei momenti successivi a quelli di redazione del post. Vi invitiamo pertanto a verificare la validità di tali elementi, e in particolar modo l’esattezza delle scadenze, prima di procedere ai pagamenti. Nessuna responsabilità può essere attribuita al contenuto – pur verificato da fonti ritenute attendibili – a Fiscale Web.

Articoli Correlati
Apertura bar e ristoranti semplificata

Apertura bar e ristoranti semplificata

Il Tar della Campania ha di fatto avviato una nuova fase interpretativa sulla procedura di apertura di bar e ristoranti. Stando a quanto affermato dal Tribunale Amministrativo Regionale, infatti, per […]

Mediazione obbligatoria, primi chiarimenti dal Ministero

Mediazione obbligatoria, primi chiarimenti dal Ministero

Non è neanche un mese che la mediazione obbligatoria ha cominciato ad essere applicata (la sua introduzione risale infatti allo scorso 21 marzo), ma sono già stati illustrati i primi […]

Tremonti TER anche per le società neocostituite

Tremonti TER anche per le società neocostituite

L’agevolazione prevista dalla cosi detta Tremonti ter, instituita dal Decreto Legge numero 78 del 2009, non è esclusiva delle società gia esistenti ma potrà essere utilizzata anche da quelle neocostituite. In […]

UNICO 2008: Primi chiarimenti

UNICO 2008: Primi chiarimenti

L’Agenzia delle Entrate, ha gia presentato le bozze del Modello Unico 2008 sul proprio sito Internet. Con l’occasione ha fornito alcuni chiarimenti per i soggetti che possono ancora presentare il […]

Finanziaria 2008: Primi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Finanziaria 2008: Primi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

A pochi giorni dall’entrata in vigore della nuova Finanziaria, l’Agenzie delle Entrate inizia a dare le prime delucidazioni in merito. Nella circolare 1/E che vi propongo vengono dati dei chiarimenti […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento