In scadenza l’invio del modello EAS 2013

 
Carbonara Alessio
27 marzo 2013
Commenta

Modello EAS 275x150 In scadenza linvio del modello EAS 2013

Con la concomitanza delle ricorrenze pasquali, quest’anno per tutte le associazioni no profit obbligate alla presentazione del modello telematico EAS, per comunicare al fisco le variazioni intervenute nel 2012 suscettibili di modificare il diritto alle agevolazioni fiscali per il no profit, il termine originario del 31 marzo slitta al 2 aprile.

La trasmissione delle notizie rilevanti ai fini fiscali per usufruire dei benefici previsti dalle norme tributarie sulla non imponibilità di corrispettivi e delle quote associative, è stata introdotta nel 2009 e via via prorogata fino allo scorso 31 dicembre per le associazioni già in essere mentre, per le nuove deve essere effettuato, solo in via telematica tramite il canale Entratel, entro 60 giorni dalla data di costituzione.

Qualora poi le informazioni inviate siano cambiate in modo sostanziale nel tempo, entro il 31 marzo dell’anno successivo, gli enti devono provvedere ad aggiornare la comunicazione, tranne nei casi di notizie quantitative non rilevanti, come nello specifico:

  • i proventi per attività di sponsorizzazione e pubblicità
  • i messaggi pubblicitari
  • l’ammontare medio delle entrate complessive
  • numero degli associati dell’ente nell’ultimo esercizio
  • ammontare di erogazioni liberali ricevute
  • ammontare di contributi pubblici ricevuti
  • numero e giorni delle manifestazioni di raccolta pubblica di fondi

L’originaria previsione di decadenza dalle agevolazioni fiscali in caso di mancata presentazione del modello è stata di recente rivista dal D.L. n. 16/2012, ove il Legislatore con la rimessione in bonis ha inteso non precludere la fruizione dei benefici fiscali a tutti i contribuenti inadempienti delle formalità richieste, purché in possesso dei requisiti necessari alla data di scadenza dell’adempimento.

Quindi tutti gli enc, in possesso dei requisiti di legge al 31/12/2012, sempre che non siano iniziati accertamenti, possono inviare il modello EAS all’Agenzia delle Entrate entro il prossimo 30 settembre 2013, versando tramite F24 la sola sanzione di 258 € esponendo nella sezione “Erario” il codice tributo 8114.

 

Categorie: Scadenze
Articoli Correlati
Redditi dichiarabili con il modello 730 2013

Redditi dichiarabili con il modello 730 2013

Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendente e ai pensionati, estremamente semplice sia sul fronte della compilazione che per quanto riguarda la consegna […]

Modello Intra-12, la scadenza è vicina

Modello Intra-12, la scadenza è vicina

In attesa che cominci il mese di settembre, vi sono una serie di scadenze fiscali che recano la data del 31 agosto 2011: del lungo elenco, fa parte anche la […]

730/2011: presentazione modello in scadenza

730/2011: presentazione modello in scadenza

C’è ancora tempo fino e non oltre la data di lunedì 20 giugno del 2011 per la presentazione del modello 730/2011 al Caf oppure all’intermediario abilitato. I termini di scadenza, […]

Modello 730-4: attenzione alla scadenza del 31 marzo

Modello 730-4: attenzione alla scadenza del 31 marzo

Il modello 730-4 è stato introdotto dal Decreto 164 del 1999 (il regolamento contenente le norme per l’assistenza fiscale): si tratta del documento che deve essere utilizzato dai Caf per […]

Modello EAS per gli Enti Associativi: Scadenza il 15 dicembre

Modello EAS per gli Enti Associativi: Scadenza il 15 dicembre

E’ alle porte la scadenza per l’invio del modello EAS relativo ai dati degli Enti Associativi. Infatti scadrà il 15.12.2009 il termine entro il quale le associazioni devono comunicare all’agenzia […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento