You are here
Home > Attualità > Ridurre le tasse è impossibile?

Ridurre le tasse è impossibile?

pagamento-delle-tasseRidurre le tasse, in Italia, è impossibile. Almeno per ora, e almeno secondo quanto affermato da uno studio dell’Ocse, che in uno dei suoi ultimi rapporti sull’economia italiana rivede al ribasso le stime sulla produzione interna lorda del 2013, pur guardando senza particolare pessimismo al programma di riforme attualmente in atto, e che potrebbe consentire all’Italia di contenere il deficit al di sotto della soglia dei 3 punti percentuali.

Stando a quanto scrive l’Ocse, l’Italia “ha avviato un ambizioso programma di riforme”, che insieme alle misure intraprese dall’eurozona “hanno ridotto i rischi di rallentamento economico, e potrebbero aiutarla a uscire dalla recessione già nel corso del 2013”. Tuttavia gli effetti benefici di tali interventi “richiederanno tempo per materializzarsi, a causa del clima di scarsa fiducia, del ritmo lento della ripresa negli altri Paesi e della necessità di proseguire sulla strada del consolidamento fiscale”.

Per quanto concerne la vera priorità dell’Italia secondo l’Ocse, ovvero il debito, “la riduzione ampia e prolungata del debito pubblico” è in cima alla lista delle preoccupazioni, poiché “con un rapporto debito/Pil vicino al 130% e un piano di ammortamento del debito particolarmente pesante”, il Paese “rimane esposto ai cambiamenti improvvisi dell’umore dei mercati finanziari” (vedi anche il nostro approfondimento su riduzione Imu o taglio delle tasse sul lavoro).

A fine 2014, continua ancora l’organizzazione, il rapporto debito/Pil arriverà al 134%, “escludendo l’impatto del gettito proveniente da eventuali privatizzazioni, ma tenuto conto delle garanzie dell’Italia al Fondo europeo di stabilità finanziaria, dell’ammontare del prestito bilaterale alla Grecia e della partecipazione al capitale del Meccanismo europeo di stabilità”. Una percentuale che potrebbe pertanto crescere ulteriormente, “qualora non si prosegua con ulteriori interventi di consolidamento e/o in assenza di entrate provenienti da operazioni di privatizzazione” nel corso di quest’anno o del prossimo.

Infine, l’Ocse prevede che se il deficit dell’Italia sarà sopra il 3% sarà necessaria una nuova manovra. È d’altronde ben noto che, per raggiungere i propri obiettivi, il Paese debba fare qualsiasi forzo per uscire dalla procedura di infrazione. Nuovo salasso in vista per gli italiani?

One thought on “Ridurre le tasse è impossibile?

Lascia un commento

Top